FIRENZE, IL MUSEO DI SANTA MARIA NOVELLA SI ESPANDERÀ NELLA CASERMA

Pubblicato in Accade in Italia

20 Dec 16 FIRENZE, IL MUSEO DI SANTA MARIA NOVELLA SI ESPANDERÀ NELLA CASERMA

Gli ambienti del complesso di Santa Maria Novella occupati finora dalla caserma Mameli saranno a disposizione della città per l’ampliamento del Museo di Santa Maria Novella ripristinando quindi l’inscindibile unità dell’antico insediamento domenicano, grazie alla firma, il 6 dicembre, del protocollo d’intesa tra Comune di Firenze e Arma dei Carabinieri.

All’inizio di novembre è già stato possibile accedere al Chiostro Grande, con le sue 56 campate a tutto sesto, dove si trova il ciclo di affreschi che riunisce i più grandi nomi dell’Accademia fiorentina nel Cinquecento, tra cui Alessandro Allori, Santi di Tito e il Poccetti, ma anche al maestoso Dormitorio, sul lato settentrionale del chiostro, edificato entro i primi decenni del Trecento, un ambiente spartito da due sequenze di snelli pilastri che sostengono volte a crociera, e alle pareti i resti dell’originaria decorazione.



Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alla

nostra newsletter

 

Ricevi tutte le novità di maggiolicultura.it attraverso la nostra newsletter.