MUSEI DI PESARO: una meraviglia delle Marche

Pubblicato in Dal mondo dei musei, News

03 Dec 22 MUSEI DI PESARO: una meraviglia delle Marche

La città di Gioachino Rossini, il titolo di Città Creativa della Musica Unesco e di Città della Bicicletta. Pesaro è città dai mille volti, ideale per una vacanza tra mare e lunghe spiagge dorate, ma anche per una scoperta culturale.

La Sfera Grande di Pomodoro nella zona del lungomare è un po’ il simbolo della città. Ripropone l’unione tra l’uomo e la natura con un globo terrestre aperto a metà e ingranaggi al suo interno. Entrando nel centro storico si inizia un piacevole percorso tra piazze, chiese, nobili ville e l’ampia offerta museale arricchita da testimonianze storiche che spaziano anche nel territorio circostante. Tra collezioni artistiche, domus romane e case-museo, c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

E ancora di più: nel 2024 Pesaro sarà Capitale italiana della Cultura. Un altro motivo per non perdersi una visita a questa splendida città!

Quello che è l’amore per l’anima è l’appetito per il corpo. Lo stomaco è il maestro che dirige la grande orchestra delle nostre passioni. Mangiare, amare, cantare, digerire sono i quattro atti di quell’opera comica che è la vita”.

Gioachino Rossini

 

Il circuito museale di Pesaro

L’offerta museale di Pesaro spazia dall’archeologia all’arte, dalla musica ai motori, passando per esperienze multimediali e tecnologiche. Secoli di storia tra tesori sotterranei, palazzi sontuosi, arte, musica e meraviglia. La nuova gestione del circuito è stata affidata da dicembre 2022 a Maggioli Cultura insieme con Formula Servizi.

  • Palazzo Mosca – Musei Civici
  • Casa Rossini
  • Area Archeologica di via dell’Abbondanza
  • Palazzo Ducale
  • Sonosfera®
  • Sinagoga
  • Pescheria – Centro Arti Visive
  • Area archeologica e Antiquarium di Colombarone
  • Museo Officine Benelli
  • Casa-museo Giovanni Gentiletti
  • Musei Civici a Palazzo Ciacchi

> www.pesaromusei.it

 

Palazzo Mosca – Musei Civici

Il museo della città che ospita mostre temporanee e conserva importanti collezioni. Dalla Sala Bellini con l’Incoronazione della Vergine, sommo esempio del Rinascimento, si prosegue con sculture, arti applicate, maioliche del Ducato di Urbino, opere di soggetto sacro e profano dal XVI al XVIII secolo, tra cui la Caduta dei Giganti di Guido Reni, e nature morte del Sei e Settecento.

Casa Rossini

Cittadino più illustre di Pesaro, la personalità geniale di Gioachino Rossini. si riverbera ancora oggi, tanto da meritarle il riconoscimento di Città Unesco della Musica nel 2017. Le collezioni esposte nella sua casa natale ne documentano vita e opere attraverso stampe, incisioni, litografie, ritratti, caricature e mostre tematiche approfondiscono vari temi. Sala audio e video e tecnologie di ultima generazione permettono di consultare l’importante patrimonio in modo accattivante. Al piano terra ad accogliervi un vero e proprio Store dedicato al Cigno.

Area Archeologica di via dell’Abbondanza

La Domus di Pesaro è un esempio di abitazione signorile della prima età imperiale romana, riccamente decorata. Sono esposti ceramiche, lucerne e oggetti della vita quotidiana e spicca la testa di un piccolo Eros dormiente in terracotta. Grande impatto è affidato al percorso virtuale, vero e proprio unicum nelle Marche.

 

Palazzo Ducale

Visitabile solo su prenotazione, attuale sede della Prefettura, il palazzo è legato alle signorie di Pesaro dal XIII al XVII secolo; residenza, prima dei Malatesta e degli Sforza – la facciata si deve ad Alessandro Sforza nel XV secolo – poi dei Della Rovere, duchi di Urbino e Pesaro tra il 1523 circa e il 1621, cui si deve la ristrutturazione e l’ampliamento dell’edificio fino alle attuali dimensioni.

Sonosfera®

Grazie ad una potente esperienza sensoriale, la Sonosfera® rappresenta uno straordinario strumento di divulgazione sia scientifica che per un pubblico più ampio. Un’esplorazione inedita delle sinfonie degli ecosistemi naturali in estinzione, ma anche dell’opera di Rossini e di altri programmi sonori.

Sinagoga

La Sinagoga di Pesaro risale alla metà del XVI secolo e si trova nel cuore dell’antico quartiere ebraico. Ad oggi la struttura, seppur non più officiata, è considerata una delle più interessanti presenti sul territorio italiano.

Pescheria – Centro Arti Visive

Da antica pescheria a spazio espositivo, l’edificio a loggiato del primo Ottocento, con soffitto a trabeazioni in legno, e l’adiacente chiesa seicentesca del Suffragio, dal 1996 sono sede del Centro Arti Visive Pescheria, la cui finalità è di promuovere mostre di arte contemporanea e design.

Area archeologica e Antiquarium di Colombarone

Area archeologica immersa nel verde del Parco San Bartolo da cui sono emerse una villa tardoantica con pregiati mosaici, la basilica cristiana di San Cristoforo ad Aquilam, circondata da un’area cimiteriale, e una pieve. Il piccolo Antiquarium racconta la storia degli scavi ed espone i reperti rinvenuti nei molti anni di ricerche.

Museo Officine Benelli

Il museo della moto è nella sede storica dell’azienda Benelli, ultimo esempio di archeologia industriale di Pesaro. Mille metri quadrati in cui sono in esposizione permanente 150 motociclette dai primi modelli degli anni venti fino all’attuale produzione, in una ambientazione unica nel suo genere.

Casa-museo Giovanni Gentiletti

Da visitare a Santa Maria Dell’Arzilla, la fucina-studio dello scultore Giovanni Gentiletti (Candelara 1947 – Pesaro 2010). Bozzetti, strumenti di lavoro e filmati su 40 anni di ricerca artistica ne fanno un luogo della narrazione attraverso sei sale espositive: Superfici, Frammenti, Trittici, Forme Zoomorfe, Aironi e Calendari.

Musei Civici a Palazzo Ciacchi

Palazzo Ciacchi accoglie il percorso espositivo “I Musei Civici a Palazzo Ciacchi” con dipinti e ceramiche provenienti dai depositi museali di Palazzo Mosca – Musei Civici. Circa 50 opere, articolate in 10 sezioni tematiche, coinvolgono aree diverse del piano terra, piano primo e seminterrato.

 

Card Pesaro CULT: il modo migliore di vivere l’offerta culturale

Con Card Pesaro Cult si ottengono tanti vantaggi e agevolazioni per attività e in occasioni speciali, come riduzioni sul biglietto di ingresso tutto l’anno e anteprima delle iniziative dei Musei.

Si acquista presso le biglietterie delle sedi museali. Ha validità 12 mesi, è personale e non cedibile.

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO ISCRIVENDOTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER.

ISCRIVITI > CLICCA QUI

 

 

 



Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alla

nostra newsletter

 

Ricevi tutte le novità di maggiolicultura.it attraverso la nostra newsletter.