Attività di affiancamento (c.d. coaching) in materia di tourism quality management con schema di incarico

Pubblicato in Attualità, News

12 Sep 22 Attività di affiancamento (c.d. coaching) in materia di tourism quality management con schema di incarico

Con l’uscita dall’epoca del confinamento, per entrare in nuove emergenze energetiche e belliche, le città si sono riaperte al flusso turistico, con effetti che hanno interessato e interessano tutte le Amministrazioni locali, impegnate a promuovere il territorio con una molteplicità di proposte, avvenimenti, offerte con lo scopo di valorizzare le proprie tipicità (esclusive): i c.d. giacimenti culturali. In questa prospettiva, si rende necessario reperire delle figure professionali esperte, inserite negli ambienti del marketing territoriale, nei flussi internazionali e non solo nazionali, dando una dimensione all’attività amministrativa ben oltre i confini comunali, con un allargamento degli investimenti dove la competenza rientra in quella dello Stato o delle Regioni.

In effetti, attraverso accordi con gli altri livelli di governo sovraordinato, si possono esportare le proposte di accoglienza turistica all’estero, un’attività amministrativa il cui ambito altrimenti sarebbe precluso: lo scambio culturale, la stipulazione di accordi aventi rilevanza internazionale con Autorità pubbliche nazionali ed estere, consentirà l’organizzazione e la partecipazione a fiere, mostre ed altre attività che si svolgono fuori del territorio, secondo i principi di sussidiarietà, differenziazione ed adeguatezza (già espressi nelle c.d. leggi Bassani e nella riforma del Titolo V, ex legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3).

Il tutto per affermare che – in ambito turistico – è necessaria una competenza flessibile, capace di interagire in ambiti nei quali coesistono, intrecciate, attribuzioni e funzioni diverse che coinvolgono i più svariati contesti di vita sociale e una molteplicità di linee di finanziamento (vedi, PNRR Missione 1, digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo), rendendo legittimo un intervento allocato a livello locale con la creazione di un circuito di qualità e, di conseguenza, formando “personale qualificato” (tourism quality management) in un ambito sempre più strategico non solo per l’economia del Comune ma, più in generale, di quella dell’intero Paese.

Si mettono qui a disposizione informazioni utili per la PA sul tema affrontato e uno schema di incarico.

SCARICA IL DOCUMENTO > CLICCA QUI

 

___________________________

 

IN PRATICA: MODULISTICA PRONTA ALL’USO

Rubrica a cura di Maurizio Lucca.
Segretario Generale di Enti locali, autore di pubblicazioni e docente in corsi di formazione.  

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO ISCRIVENDOTI ALLA NOSTRA NEWSLETTER.

ISCRIVITI > CLICCA QUI

 



Rimani sempre aggiornato iscrivendoti alla

nostra newsletter

 

Ricevi tutte le novità di maggiolicultura.it attraverso la nostra newsletter.